Un po’ di storia


 

La Bottega degli Antichi Sapori nasce nel 1991 in piazza Chanoux, accanto alla storica pasticceria Boch, da un’intuizione di Guido Piccinini e Marco Diotto.

Sin da subito si contraddistingue per la sua selezione di prodotti di grande qualità, provenienti dal ricco panorama enogastronomico italiano.

Nel 1996 la Bottega si trasferisce nell’attuale sede di via porta Praetoria 63. L’anno dopo, nel 1997, Giorgio Lenta subentra nella gestione a Diotto e prende le redini della Bottega insieme a Piccinini.

Da allora Giorgio e Guido, che ancora oggi sono chiamati da parenti e amici “gli storici ragazzi della Bottega”, conducono con grande passione e professionalità la Bottega. Nel frattempo, l’attività continua a crescere, tanto che nel 2012 Guido e Giorgio decidono di aprire la parte di ristorazione.
Nasce così il “Bar à Vin” che, nella sua veste ristorativa, continua a proporre gli stessi concetti della Bottega, ossia la promozione di prodotti di alto profilo che vengono utilizzati, nella loro semplicità e genuinità, per la preparazione del ricco e variegato menu.

La filosofia della storica bottega si completa infine nel 2015 con l’arrivo del maestro della cucina valdostana Paolo Vai. Vai, unico chef con due stelle Michelin in tutta la regione, porta nel ristorante della Bottega l’equilibrio e la semplicità che da sempre sono i tratti distintivi dei suoi piatti.